Reikimilano

Informazione e formazione su Reiki, Yoga, Massaggio energetico

Amethyst Dharma Center

Milano (Italy)

REIKI

CORSI

TRATTAMENTI

LETTURE

Reiki - cos'è  Il Reiki Reiki

 Il primo livello Reiki



Cos'è il Reiki?

Parlando di livelli nel Reiki, ci riferiamo ad una schematizzazione adottata successivamente alla sua nascita, dal momento che (come ben sanno gli addetti ai lavori) non vi sono prove che il fondatore Mikao Usui avesse introdotto suddivisioni di tal genere.

 

Il primo livello Reiki comprende gli insegnamenti base.

Al corso (o seminario, come lo si voglia chiamare), sia che avvenga in forma collettiva o individuale, possono partecipare persone di ogni cultura, religione, estrazione sociale ed etnia.

Non occorre alcun prerequisito né alcuna conoscenza particolare.

 
 

E' la parte più importante.

Reiki non è un corso di laurea, che normalmente richieda di essere completato. Non si acquisiscono né meriti né una maggiore saggezza decidendo di terminare tutti i livelli diventando insegnante. Tutto ciò che occorre per prendersi cura di se stessi e degli altri può essere utilmente appreso nei primi due livelli, ma a ben vedere, è il primo livello il momento in cui vengono ricevuti i "semi" che potranno permettere di sviluppare la consapevolezza ed anche la gestione dell'energia.

Gli insegnamenti di primo livello, pur concentrati in un monte ore abbastanza ridotto (si va dalle 12 alle 16 ore), sono essenziali per fornire al praticante una corretta impostazione che gli consenta di portare avanti un lavoro di crescita personale e, contemporaneamente, di iniziare a percepire in sé lo scorrere dell'Energia universale e a poterla consapevolmente canalizzare.

Non avrebbe senso esercitarsi a sentire calore nelle mani (o a farlo sentire ad altre persone) qualora non si fosse compreso il senso profondo del nostro esserci in qualità di puro canale. Senza tale comprensione (il cui esito è fortemente determinato dalla correttezza degli insegnamenti impartiti) il lavoro con l'energia si trasformerebbe inevitabilmente in uno strumento per l'auto-gratificazione personale, ottenuta attraverso la propria esibizione e continue dimostrazioni della propria "potenza", rischiando di far deragliare ulteriormente il praticante verso tecniche - che Reiki non sono - volte ad un utilizzo e ad una manipolazione dell'energia in modo esasperato, finalizzato ad ottenerne effetti fisici spesso distruttivi (come avviene nella pratica avanzata di determinate arti marziali).

 

cos'è
cosa è

Cos'è Reiki     Reiki cos'è

Con il primo livello, è possibile dare Reiki a:

- se stessi

- un'altra persona, un animale, un farmaco, un alimento (ad es. un frutto al quale siamo allergici)

Tutto questo può essere fatto unicamente attraverso il contatto.

A richiesta di ogni interessato, potrà essere inviata una raccolta (aggiornata a gennaio 2011) riportante svariati esiti relativi all'impiego del Reiki in ospedali ed altre strutture sanitarie in Italia e nel Mondo. Per praticare in tal modo, è sufficiente il primo livello.

Il primo livello Reiki è detto anche Shoden, e consente quindi di donare energia a se stessi, tutti e a tutto attraverso il contatto.

L'allievo, nel momento formativo, impara la tecnica di base, consistente nell'imposizione delle mani: l'operatore impone o appoggia le proprie mani sul proprio corpo o su quello di altra persona o essere vivente, cercando (senza sforzo e senza alcun assillo) di restare, quanto più possibile, in uno stato di mindfulness (mente vuota).

Fondamentale, inoltre, un primo instradamento per quanto concerne la gestione della propria mente e la capacità di trovare e mantenere il proprio "centro" a fronte di ogni tempesta mentale od emozionale. La meditazione (metodo Gassho o altra che l'insegnante riterrà opportuna) servirà allo scopo.

Per il metodo Usui tutto questo è sufficiente.

Nel Komyo o nell'Usui Teate Reiki seguono, già nel primo livello, tecniche aggiuntive volte ad un più profondo lavoro su se stessi, oppure implicanti manovre di manualità derivate dalla tradizione del massaggio cinese e giapponese, universalmente diffusa in ogni famiglia ai tempi di Usui.

Di tali tecniche manuali (accennate in questo video - si aprirà finestra a parte) è possibile avere una dimostrazione richiedendo un mio trattamento, oppure durante un corso individuale, oppure (ove vi sia consenso unanime di un gruppetto di partecipanti) nel momento conclusivo di un corso collettivo.

Tuttavia, per svolgere al meglio tali tecniche, qualunque cosa possa essere stata detta sul punto, una necessità si impone: la rimozione degli indumenti, al fine di rendere possibili le manovre di sfregamento, convenientemente accompagnate dall'utilizzo di qualche olio base o essenziale.

Ciò è, del resto, quanto avviene in ogni seduta di massaggio o in ogni corso dedicato, sia esso privato o pubblico, amatoriale o universitario. Se tale aspetto non genera particolari problemi in tali contesti, nel caso del Reiki (che è storicamente stato associato a spiritualità, a sua volta assimilata, con la ben nota e distorta equazione, a purezza, non-fisicità, pudore, sobrietà) le manualità sulla pelle imbarazzano molti, sia tra il pubblico che (purtroppo) tra chi insegna. Per questo, le parti di manualità sono spesso state eliminate dai manuali e dai testi, ed anche nei corsi Komyo o Usui Teate, seppur presenti, a lezione non vengono di fatto trattate, in modo da evitare qualsiasi rischio di creare disagi (senza accorgersi che, così facendo, si contribuisce unicamente a rafforzare uno schema e una paura collettiva).

La parte nozionistica

Le nozioni, in ogni corso base di Reiki ovunque tenutosi, sono sempre state ridotte al minimo indispensabile, nell'ottica di mantenere questa disciplina qualcosa di semplice.

Non è necessario conoscere la mappa dei 12 meridiani (canali energetici) studiati dalla medicina cinese, né i percorsi delle nadi (altro termine con cui indicare i canali energetici) conosciuti dalla medicina indù. Non è quindi neppure necessario conoscere i vari punti che tali discipline (ed altre ancora) mirano a stimolare al fine di ottenere determinati effetti. Infine, neppure è necessario acquisire nozioni di psicosomatica (benché il praticante volenteroso potrà trovarvi ottimi spunti con cui aiutarsi).

La parte teorica, quindi, ripercorre brevemente la storia di Reiki e del suo fondatore, la storia della sua diffusione, un discorso generale sull'Energia Universale e qualche indicazione per passare alla parte pratica. Questo è tutto, e non vi deve essere altro: tutto il resto sarebbe un'aggiunta di carattere culturale, un approfondimento sull'Oriente, sul buddhismo, sugli angeli o su altri temi indubbiamente interessanti, ma che qualora non trattati, non intaccano ciò che è l'esperienza essenziale di Reiki.

Le 5 regole (o "Cinque Principi") del Reiki

Da ultimo (ma non certo in ordine di importanza) si deve ricordare l'importanza dell'esposizione dei cinque principi del Reiki, che il fondatore Mikao Usui ha ritenuto di inserire nell'insegnamento di questa disciplina, invitando gli studenti a ripeterli silenziosamente ogni giorno, durante la pratica della meditazione Gassho.

Cos'è

Dorje Shiayvam Atothas

(Dott. Alessandro Segalini)

Grand Master Reiki  (18° liv.)

Master Reiki Usui

Master Komyo Reiki

Master Ayurveda Reiki

Master Kundalini Reiki

Master Chakra Tantra Reiki

Master Vajra Tummo Reiki

Master Vajra gTumo

Master Violet Flame Reiki

Master Karuna Reiki ®  1° - 2°

 

Fondatore del metodo Amethyst Yoga

 

 

Registrato come Master Karuna Reiki ® presso International Center for Reiki Training (USA)  -  n. ITM-09-179

 

Insegnante associato alla  Komyo Reiki Kai Italia

 

 

Inserito nell'elenco mondiale della pagina Teachers (presence in the world) della World Yoga and Ayurveda community - http://www.worldyogayurveda.net

 

Insegnante affiliato alla European Yoga Federation

www.europeanyogafederation.net

Facebook:

Amethyst Yoga Page - Clicca qui

Alessandro Segalini - Clicca qui

_________________

Youtube:

Amethyst Yoga Channel

_________________

E-mail: reikimilano@alice.it

MASSAGGIO REIKI  -  TRATTAMENTO REIKI

MILANO

Cos'è Reiki
Cosa è, che cos'è

Trattamenti a distanza     Massaggio Reiki   -  Trattamenti Reiki

Trattamento Reiki esaminato da ogni punto di vista: il trattamento o massaggio Reiki in teoria e in pratica

trattamento

Home Cos'è Reiki Storia del Reiki Trattamenti Corsi Reiki Ayurveda Reiki Corsi a distanza Amethyst Yoga Meditazione Tutti i corsi Letture consigliate Articoli Pratica Reiki FAQ - Domande L'insegnante Privacy Contatti

Cos'è il Reiki - Cosa è Cos'è

Cos'è  Cosa è