Reikimilano

Informazione e formazione su Reiki, Yoga, Scienze dello Spirito

Amethyst Dharma Center

Milano (Italy)

REIKI

CORSI

TRATTAMENTI

LETTURE

Anoressia, bulimia e disturbi alimentari

come uscirne attraverso un approccio alternativo

anoressia bulimia come guarire

Nei numerosi testi pubblicati, così come sulle pagine web, tanto, addirittura troppo, è stato scritto sul tema, al punto che non si ritiene necessario, in questa pagina, fornire un'ulteriore descrizione dei  fenomeni, delle fasi, delle conseguenze sulla persona e su chi ne sia a stretta vicinanza (familiari in primis), e delle varie interpretazioni fornite dalla psicologia e dalla psicoanalisi sulla sua causa (cd. ipotesi eziopatogenetiche).

anoressia bulimia come guarirla

Un punto resti fermo: gli interventi terapeutici per questa patologia nella fase della denutrizione sono appannaggio della medicina, pertanto è opportuno che la persona interessata, o chi per essa, richieda l'assistenza del sistema sanitario, affidandovisi, anche sottoponendosi all'ospedalizzazione laddove risulti necessaria per fornire il nutrimento necessario (ad esempio attraverso la nutrizione parenterale ed enterale) a chi non sia più in grado di assumerne con modalità ordinarie.

Anche la riabilitazione nutrizionale (l'importantissima fase successiva, in cui, garantita la sopravvivenza e l'uscita dalla fase acuta, si insegna alla persona come tornare a nutrirsi autonomamente, attraverso una programmazione e la tenuta di un diario) è - e deve essere - di competenza di soggetti specializzati.

anoressia come guarire bulimia guarirla anoressia come guarire

Accade spesso, tuttavia, che la persona sottoposta a siffatti interventi (terapia e riabilitazione) sperimenti una ricaduta, oppure, pur uscita da tale problema, rimanga intrappolata in una "gabbia" psico-emotiva causata dalla necessità di rispettare regole alimentari, tanto da generare in sé stati di ansia, legata, da un lato, alla prospettiva di trascorrere in tal modo i restanti anni di vita, e dall'altro, alle possibili conseguenze (ricaduta o, al contrario, ingrassamento) che potrebbero derivare da una ribellione a tali regole.

anoressia come guarire bulimia guarirla anoressia come guarire

Cosa rivela tale angoscia post-terapia?
Tutto ciò è segno che la causa del problema, la causa vera (sia pure anche un insieme di concause), non è stata risolta e molto spesso neppure individuata.

 

Dobbiamo chiederci quindi: si è in grado di individuare questa causa?

 

La risposta apre un discorso complesso.
anoressia bulimia come guarire si può guarire anoressia guarirla

Questo dramma (perché tale è, se non altro per i familiari) inizia quasi sempre in una modalità: la persona inizia a desiderare il proprio dimagrimento, attraverso un vero e proprio programma dietetico, talvolta programmato da se stessi, altre volte predisposto da "esperti" dell'alimentazione, canali web, aziende che si occupano di dimagrimento. Un programma che spesso stufa la maggior parte delle persone dopo poche settimane, ma che viene osservato, rispettato e portato avanti con totale e fredda determinazione da parte di alcune persone. Talvolta, ti accorgi che d'improvviso, perdi interesse per il cibo. E comunque sia andata, da quel momento, ti ci ritrovi dentro, non sai perché. Ci sei dentro, e basta.

E così, se tutto sembra andare fuori controllo, se, quindi, non vi era modo di avere il controllo su alcunché, si poteva averlo su una cosa: il cibo.

anoressia bulimia come guarire si può guarire anoressia guarirla
Se questa è stata la tua vicenda, tu che leggi, potrai ritrovare un pezzo della tua esperienza in queste parole.

anoressia bulimia come guarire si può guarire anoressia guarirla
Le motivazioni che ti hanno portato/a a tale decisione (il dimagrimento) possono essere state le più disparate, ed essere derivate da cause altrettanto differenti, che possono trovare radici in un passato relativamente recente (episodi dei mesi appena trascorsi o, al massimo, risalenti a qualche anno precedente) così come in tempi più lontani le cui radici affondano in una nebbia in cui la memoria fatica a vedere.

 

Qualcosa è accaduto

anoressia bulimia come guarire si può guarire anoressia guarirla

Che cosa può essere accaduto al soggetto (e in che modo il soggetto può aver vissuto ed interpretato l'accadimento) tanto da spingerlo a desiderare il proprio dimagrimento con un'intensità tale da rendere atrofizzato il corpo, portandolo alla denutrizione e al rischio di morte, ma soprattutto, con la perdita della capacità di valutare e parametrarsi ad ogni criterio estetico di riferimento, senza più riuscire a valutare la forma e l'aspetto del proprio corpo riflesso nello specchio?

Potresti ricordare quei momenti, e ricordare di aver avuto visioni del tuo corpo con un aspetto orribile, grasso, schifoso e sul punto di esplodere. Potresti ricordare il risuonarti nella testa delle parole "grassona", "cicciona", "brutta", "mostro" ed altre. Parole che molto spesso sentiamo anche sulla bocca dei bambini già all'età dell'asilo, allorché un gruppo prende un membro ed inizia a ferirlo verbalmente.
Quelle parole..... quel modo di sentirsi....  quella "pressione" (che farebbe dire che lì, a fianco a te, ci fosse un'altra persona, un soggetto più forte ad importi di entrare in quell'incubo) si spiegano, nel campo olistico e della psicologia esoterica, attraverso il concetto di pensiero-forma (nella forma collettiva soprattutto) e attraverso il concetto di "Eggregora".
Se sei fatto in un certo modo, se ti vesti in un certo modo e hai notorietà, sei "Figo". Lo declamava una canzone del 1982 cantata da un noto comico e presentatore italiano, ma lo declamano tutt'oggi migliaia di ragazzine alle quali provo a chiedere per quale motivo seguano le pagine ed i profili personali di questo o quel cantante di sesso opposto.
L'essere "fighi" è ormai un concetto collettivo, un paradigma. E siccome tutto è energia, tale concetto vive ormai di esistenza autonoma.

Se esiste l'essere "fighi" (con ogni relativo connotato di tipo estetico), ovviamente esiste da sempre anche il contrario. L'essere brutti, orribili, inadeguati. Anche questo pensiero-forma ha portata collettiva, e da millenni vive di vita propria.
Puoi approfondire il discorso delle eggregore a questa pagina (si aprirà in una nuova finestra).

 

Benché sia abbastanza palese e pacifico che sia in gioco una non accettazione del proprio aspetto fisico e quindi del proprio corpo, occorre riconoscere che per ogni individuo, le motivazioni di una siffatta scelta possono essere differenti.

 

Volevo qualcosa. Voglio qualcosa

anoressia bulimia guarire
Quel "qualcosa" che è accaduto, come ogni stimolo esterno, ha unicamente stimolato un assetto già esistente. Quando succede qualcosa, il fatto-episodio può portarci a uno stato transitorio di confusione, mettere in discussione o, ancora, confermare un'opinione o un nostro punto di vista, ma una cosa è certa: mai, un fatto, di per sé stesso, porta una persona a prendere una decisione.
Il lutto, l'abbandono affettivo, o finanche la semplice critica sul tuo aspetto fisico ricevuta in modo estemporaneo, istantaneo, con cattiveria o con scherno, non avrebbero avuto modo di attecchire in te, portandoti alla decisione di voler dimagrire con l'immane e titanica determinazione che ti ha portato dove ti sei trovata/o, laddove in te non vi fossero già intenti profondi, decisioni deliberate (a seguito di giudizi e valutazioni operati in precedenza) che covavano sotto la cenere e che attendevano il giusto detonatore, la cosiddetta "goccia che fa traboccare il vaso", per esplodere.

Volevi qualcosa. Da tempo volevi.
Qualcosa che molto probabilmente - a meno che tu abbia affrontato un duro e profondo lavoro di psicoanalisi - pur a seguito di terapia nutrizionale e riabilitazione, tu vuoi ancora, nella tua parte più profonda.

Non è così?

C'è qualcosa che Vuoi (e la lettera maiuscola non è una svista). Qualcosa che hai tutto il diritto di volere, dal momento che ti trovi ad esistere in questo mondo.

Se quanto scrivo corrisponde a ciò che sei, lo avvertirai immediatamente, perché sentirai risuonare queste parole nella tua parte più profonda. Forse con un senso di dolcezza e un aumento di intuizione, forse - al contrario - con la sensazione che in te si accenda un fuoco nel tuo addome e nella zona del tuo stomaco.
Qualcosa che hai visto "posseduta" e "data" ad altri, e che a te non è stato concesso.
Approvazione? Sentirsi il benvenuto? Sentirsi amato? Sentirsi abbastanza all'altezza, anche e soprattutto per piacere fisicamente e poter quindi ricevere quell'amore? Dentro di te, lo sai, e mentre tuonano queste mie parole, correnti energetiche si muovono dentro di te, risuonando con i miei enunciati, nella misura in cui ciò che sto dicendo, corrisponde.

Forse, ciò che volevi (e che in qualche modo, nel profondo ancora vuoi) è semplicemente adeguarti ai paradigmi espressi nel Campo Collettivo, nella Mente Collettiva (ciò che in gergo esoterico chiamiamo "il Piano Mentale"). Forse è solo il cedere alla forza magnetica dell'eggregora. Ma anche no, può essere una tua decisione, la volontà di  vivere l'esperienza di corrispondere a puntino ad un paradigma estetico, a prescindere da quella che sia la tua consapevolezza.

E quando questo accade, ecco che una parte della persona entra in lotta contro un'altra.
Non vi sono ragioni o torti, non vi sono desideri giusti o sbagliati. Semplicemente, una parte della persona desidera determinate cose che ha visto o sentito. Un'altra può non essere d'accordo, o per una maggiore saggezza posseduta, o in ossequio ad usi, costumi o codici morali ai quali intende attenersi.
La situazione può diventare un conflitto tra l'inconscio e il conscio, che tradotto in altri termini, può definirsi anche un conflitto tra l'Anima e la Mente.

anoressia come uscirne anoressia si può guarire anoressia come guarire

anoressia come uscirne anoressia si può guarire anoressia come guarire

Non desidereresti forse stare bene, sotto tutti i punti di vista?

anoressia e bulimia come guarire

Nessun essere vivente desidera soffrire.
Ce lo insegna l'osservazione della natura, che ci mostra umani ed animali preservare la propria esistenza cercando di fuggire ogni pericolo, riparandosi da ogni minaccia per la propria integrità fisica, sia portata dall'esterno (aggressioni, belve feroci, cataclismi) sia che affligga il proprio corpo (esempi: ripararsi dal freddo e cercare un luogo in cui riscaldarsi; appoggiare istintivamente la mano in qualsiasi zona corporea appena colpita e dolente; istinto a volersi medicare ogni ferita).
Dalla stessa osservazione della natura, realizziamo come tutti gli esseri viventi (in particolare umani e creature del regno animale), oltre a fuggire ogni minaccia alla propria sopravvivenza ed integrità, si muovano alla ricerca del piacere. Ciò, attraverso qualsiasi esperienza possano trovare gratificante, sia anche soltanto il lasciarsi illuminare dalla luce del sole mentre ci si riposa e ci si rilassa. Puoi osservarlo anche in alcuni vegetali: il girasole, ad esempio, si volta in modo da ricevere la luce del sole.

Allorché un essere vivente decide o accetta esperienze sgradevoli e difficili, ciò avviene sempre in funzione di qualcos'altro ritenuto più importante, a beneficio personale, altrui o collettivo. Qualcosa che si ritiene possa essere favorito, guadagnato od ottenuto attraverso quel sacrificio. Ma mai un essere senziente tende a stare male e ad impostare la propria esistenza nella sofferenza per il fine di soffrire.

Significherebbe non amarsi, ed una tale decisione sarebbe una contraddizione con il proprio essere-al-mondo.

Dall'osservazione di ciò che esiste (esseri umani, mondo animale ed anche regno vegetale) una costante viene a rivelarsi: ogni essere senziente cerca anzitutto di stare bene.

anoressia bulimia come guarire si può guarire anoressia guarirla

Non vorresti forse stare bene anche tu, in una condizione in cui tutto ciò che ti ha distrutta/o dentro non vi sia più?

Ciò potrebbe avvenire per l'avere finalmente ottenuto le cose che profondamente hai bramato, hai atteso invano ed hai visto in altri. Così come potrebbe avvenire a prescindere, laddove d'improvviso tu non ti curassi più di tutto questo, e contemporaneamente le critiche, gli scherni, i ricordi di dolore che ti hanno fatto star male, svanissero o restassero insignificanti disegni sullo sfondo del tuo passato, sui quali tu potessi sorridere.

Tutto questo significherebbe stare bene. In qualunque modalità possa raggiungersi questa condizione.

anoressia come guarire bulimia guarirla anoressia come guarire

Questa condizione è possibile, per chiunque.

 

anoressia come guarire bulimia guarirla anoressia come guarire

I punti di forza di un approccio olistico

 

Pur laureato presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, non sono un medico e non sono uno psicoterapeuta.
Mi occupo, comunque, da oltre un decennio, dell'animo umano. Faccio ciò da un punto di vista "alternativo", che è finanche difficile spiegare senza fraintendimenti.

Lavoro con l'energia, soprattutto con l'energia nel suo aspetto non visibile.

Quell'energia che ci circonda, che permette a te come a me e a chiunque di vedere con gli occhi una stella (magari già esplosa, non importa) distante migliaia o milioni di anni luce, stella la cui emanazione luminosa attraversa regioni dello spazio a temperatura "zero assoluto" e in cui non vi è atmosfera né null'altro. Emanazione luminosa che, evidentemente, deve essere "portata", veicolata da qualcosa pur invisibile, dal momento che raggiunge la retina dei nostri occhi.

Tutto è energia. Ciò che si vede, così come ciò che non si vede e che - ad oggi - un macchinario scientifico da laboratorio non rileva.
Tale energia invisibile - che nelle varie tradizioni del mondo ha assunto diverse denominazioni - è stata poi utilizzata nella pranoterapia e in altre tecniche di guarigione energetica, tra cui la tecnica giapponese Reiki, che insegno.

L'aggettivo "olistico" (dal greco όλος, cioè "la totalità", "globalità") sta ad indicare, in questo settore, la tendenza a voler considerare la persona umana nell'interezza (come un tutto, appunto) di ciò che è. Non unicamente come corpo, ma come insieme di corpo, emozioni, mente ed anche di qualcosa in più, che potremo chiamare spirito.

Al giorno d'oggi, molte persone hanno risvegliato un interesse per materia olistica, spesso legandola al tema dell'esoterismo, che comprende tutto quel sapere che la scienza ha ritenuto di non fare proprio, e che sconfina in pratiche talvolta ciarlatanesche, talvolta potenti e meravigliose che passano sotto il nome di "magia" e che comprendono altresì le tecniche di ipnosi, antichissime e conosciute già da millenni prima che psicoterapeuti occidentali ritenessero di "scoprirla" e di divulgarla scrivendo testi.

Di tutto questo, mi occupo, come può occuparsi un operatore olistico adeguatamente formato.

Chi opera in questo settore, conosce (al pari di ogni psicoterapeuta) l'importanza e le funzioni dell'inconscio. Conosce, in quanto è esperto di psicologia esoterica, ovvero una psicologia che, sulla base di quella "tradizionale", va oltre, approfondendo la ricerca e la conoscenza verso quelle altre componenti non visibili della persona (lato emozionale, e anima-spirito) che abbiamo sopra citato.
Inoltre, ben conosce i potenti effetti del pensiero unito all'emozione, e ciò che possono portare sulla persona stessa così come su altri. Ammette, pertanto, la possibilità che sulla persona si siano "insediate" energie pesanti, non sue, che possano averle causato un'ossessione (ad esempio, il non essere accettati dagli altri) e quindi la decisione di "compensare" attraverso un comportamento anoressico.

Conosce alla perfezione l'esistenza delle Eggregore (o forme-pensiero collettive), strutture mentali invisibili che, come programmi radiofonici o televisivi, vagano e dominano il piano che collega le menti consce ed inconsce di tutte le persone (un esempio ne sono le eggregore che portano a considerare "fighi" e "fighe" determinate persone particolarmente celebri e che portano migliaia di fans a sostare seduti a terra in una piazza in attesa di incontrare la propria star per poche decine di secondi). Come avviene per tali aspetti della vita, così avviene anche per determinate opinioni, credenze ed ossessioni (tra cui i canoni estetici). Tutto ha la propria entità collettiva che, subdolamente, si insinua nelle menti non Educate alla Consapevolezza. Menti che si lasceranno spostare come una barca a vela si lascia spingere dal vento. Un vento che neppure conoscono né sentono.

anoressia come guarirla si guarisce di anoressia come guarire

Non è tutto.
Un operatore olistico adeguatamente istruito, conosce l'affascinante ipotesi della reincarnazione, implicante - nella mente inconscia di ogni singola persona - l'esistenza di memorie che, dall'interno, sotto la cenere, condizionano subdolamente il carattere, gli stati d'animo e le decisioni.
Conosce, infine, le sempre più verosimili ipotesi sui cosiddetti starseed (o bambini speciali, detti anche indaco, arcobaleno, cristallo, diamante).

anoressia come guarirla si guarisce di anoressia come guarire

Il tuo corpo ti ascolta e può diventare tuo amico.
Parla al tuo corpo e insegnagli un metabolismo più efficace.

Infine, l'operatore olistico conosce i potenti effetti che una volontà educata ed addestrata, unitamente al maneggio di energie, può produrre sul corpo. Conosce la possibilità di modificare (senza alcuna terapia farmacologica) il sistema del proprio metabolismo agendo attraverso un rapporto con l'inconscio.

E' possibile - entro alcuni limiti dettati dal buon senso e dalla ragionevolezza - modificare il proprio metabolismo, anche nella direzione di uno smaltimento calorico più efficace, attraverso una terapia ipnotica breve, così come attraverso pratiche svolte su se stessi nelle quali si prenda contatto e si parli al proprio inconscio e alle cellule del proprio corpo.
Forse questo è proprio uno strumento che tu cerchi e avresti sempre desiderato possedere. Un operatore olistico - senza ovviamente promettere nulla e sull'assunto che cercherà anzitutto di invitarti a crescere in consapevolezza per lasciarti alle spalle tutto questo - può aiutarti ad acquisire questo strumento, che sarà, appunto, uno strumento in più con cui avvicinarti al tuo ideale estetico potendo mangiare liberamente, senza più alcuna rigida osservazione di tabelle e regole, e senza che il minimo sgarro si traduca in un aumento ponderale.

anoressia come guarirla si guarisce di anoressia come guarire

 

L'adolescente anoressico può essere una persona speciale (starseed)

 

In questo sito, degli starseed si parla a questa pagina (cliccando, si aprirà una nuova finestra).
Chi conosca qualcosa dell'argomento, non faticherà a comprendere che più vi è "differenza" dalla massa (in altre parole, più vi è grandezza, elevazione d'animo, vibrazione alta), più alto è il conflitto con l'ambiente circostante e con le altre persone.
Si tratti pure del rapporto con l'Altro teorizzato da Freud (un bisogno di Amore, in cui è compresa la pulsione erotica), o si tratti di qualcos'altro già definito o ancora da definire, resta fermo il fatto che una persona interiormente "diversa", con proprie peculiarità, risorse e capacità, può avvertire il contrasto con l'ambiente circostante in modo molto più intenso di altra persona "standard".

Puoi leggere la pagina che ti ho indicato sopra e provare a comprendere se tu ti possa identificare in taluni o in tutti i tratti ivi indicati. Scoprire di essere una "persona speciale" potrebbe schiuderti un mondo, ed anche produrre, finalmente, una riconciliazione con una parte profonda di te che da tutta la vita cerca di comunicarti qualcosa.
Talvolta, questo processo porta all'elevazione della frequenza della persona e ad un tale innalzamento dello stato di coscienza che... tutto quanto vi era prima... appare nulla più che un piccolo temporale a valle, guardato da chi sorride dalla cime di un meraviglioso monte.

(Con ciò, ho ripreso, ritoccandola, una similitudine adottata da C.G. Jung).
Un operatore olistico ben formato, può provvedere anche a questo, aiutandoti a ritrovare - da te - ciò che Tu sei veramente, la tua Vera Essenza, il tuo vero Potere. Aiutandoti a sconfiggere la Bestia (le eggregore del piano mentale collettivo, i luoghi comuni, le credenze comuni, i giudizi collettivi), e quindi a sedere sul tuo trono, dal quale - in completa libertà da ogni condizionamento sociale e culturale - tutto puoi volere e decidere, ma in totale autocontrollo e serenità.

 

anoressia come guarirla si guarisce di anoressia come guarire

_____________

 

Per quanto mi riguarda, ho dedicato anni allo studio dell'animo umano, al rilassamento ed a innumerevoli tecniche psico-emotive. Per oltre dieci anni ho guidato persone di ogni età, anche attraverso tecniche di ipnosi, in un viaggio attraverso i recessi più profondi dell'io e a visualizzare memorie di altri tempi, altri mondi, altri universi.
La mia garanzia è la mia esperienza e l'insieme delle referenze di coloro che, a me affidandosi, possono confermare i benefici ottenuti attraverso le mie sedute.

anoressia come guarirla si guarisce di anoressia come guarire

Se, successivamente o in modo complementare ai percorsi e terapie che segui o hai seguito, desideri, in libertà, conoscermi al fine di valutare di intraprendere un percorso in cui prenderti cura di te stesso/a sotto ogni profilo che valuteremo assieme (emozionale, mentale, spirituale ed al contempo anche fisico, imparando a dialogare con il tuo corpo) , questi sono i miei contatti:
anoressia come uscirne come guarire
 

Alessandro Segalini

Esperto in terapie psicospirituali ed emozionali

Operatore, counselor ed insegnante di discipline olistiche ai sensi della l. 14.01.2013 n. 4

Milano

Tel. 3391615161

e-mail: reikimilano@alice.it

 

Facebook:
Pagina personale -
Clicca qui
Pagina pubblica -
Clicca qui
 

Potrebbe interessarti anche, in questo sito:
Mangiare senza ingrassare: parlare alle cellule del proprio corpo e utilizzare l'ipnosi
Innamorarsi del proprio idolo, ovvero di un attore o di un cantante. Le cose da sapere
L'eggregora: quando le energie del collettivo prendono il controllo delle persone
Le emozioni: come gestirle

anoressia bulimia come guarire si può guarire anoressia guarirla

Shiayvam Atothas

(Dott. Alessandro Segalini)

Grand Master Reiki  (18° liv.)

Tantra Master

Esperto in psicologia esoterica ed in tecniche di purificazione emozionale e mentale

Fondatore del metodo Amethyst Yoga

 

Registrato come Master Karuna Reiki ® presso International Center for Reiki Training (USA)  -  n. ITM-09-179

Insegnante associato alla  Komyo Reiki Kai Italia

 

 

Inserito nell'elenco mondiale della pagina Teachers (presence in the world) della World Yoga and Ayurveda community - http://www.worldyogayurveda.net

 

Insegnante affiliato alla European Yoga Federation

www.europeanyogafederation.net

Facebook:

Pagina personale - Clicca qui

Pagina pubblica - Clicca qui

_________________

Youtube:

Amethyst Yoga Channel

_________________

E-mail: reikimilano@alice.it

anoressia come guarirla si guarisce di anoressia come guarire

anoressia come guarirla si guarisce di anoressia come guarire

anoressia come guarirla si guarisce di anoressia come guarire
anoressia come guarirla si guarisce di anoressia come guarire

anoressia come guarirla si guarisce di anoressia come guarire

Home Cos'è Reiki Storia del Reiki Trattamenti Corsi Reiki Ayurveda Reiki Corsi a distanza Amethyst Yoga Meditazione Tutti i corsi Letture consigliate Articoli Pratica Reiki FAQ - Domande L'insegnante Privacy Contatti

Cos'è il Reiki - Cosa è Cos'è

Cos'è  Cosa è