come si fa a leggere le carte

Reikimilano

The International University of Reiki, Tantra and Awareness

Amethyst Dharma Center

Milano (Italy)

REIKI

CORSI

TRATTAMENTI

LETTURE

Come poter mangiare senza ingrassare?

Alzare il proprio metabolismo con il potere dell'energia, attraverso la Volontà e la Parola, utilizzando due potenti tecniche olistiche: l'ipnosi e il dialogo con gli organi e le cellule del proprio corpo

Immagina di poterti liberare da ogni vincolo, regola, dieta, e di cibarti di ciò che ti piace fino a che a fermarti sia soltanto il tuo senso di sazietà e nient'altro, e di poterti svegliare le mattine successive, guardarti allo specchio e percepirti in perfetta forma, sentendoti al contempo straordinariamente bene.

come mangiare senza ingrassare

Forse ritieni che una tale evenienza sarebbe da considerarsi un'utopia o alla stregua di un miracolo, in quanto rappresenterebbe l'esatto contrario di quanto sempre avvenuto in passato?

come mangiare senza ingrassare

Il titolo di questo articolo è volutamente forte. Ma non per questo porta con sé falsità. Benché non esistano "bacchette magiche" in grado di produrre soluzioni istantanee, ciò che stai per leggere potrebbe, d'improvviso, aprire nuove porte nella tua mente, accendere lampadine già presenti ma sino ad ora non utilizzate, donarti l'intuizione di nuove idee. Procediamo quindi.

C'è chi vi riesce

Anzitutto, è noto che vi sono persone che vivono l'esperienza che ho descritto. Possono nutrirsi senza limiti e senza regole, secondo ciò che a loro piace sia con riguardo al quanto, che al cosa (anche introducendo nel loro corpo cibi che per varie ragioni possono apparire nocivi alla salute), e ciò nondimeno stanno bene e mantengono una buona forma fisica.
come mangiare senza ingrassare

Io stesso, sono una di quelle persone. Mentre negli anni della prima infanzia ero in lieve sovrappeso, a partire dall'età di undici anni il mio peso si è assestato su valori che corrispondono al cosiddetto "peso forma", e da allora ad oggi da lì non si è mai più spostato, oscillando in un "range" massimo di 5 chilogrammi. Posso abbuffarmi (ciò accade durante le festività, ma non solo), posso cibarmi di qualsiasi cosa, anche delle tanto amate e odiate doppie colazioni mattutine con brioche alla crema) seguite da pasti con tre piatti sia a mezzogiorno che alla sera, eppure, rimango sempre lo stesso.

come mangiare senza ingrassare

In questo tipo di persone, vi è qualcosa (un fattore, un assetto) che mantiene regolata la gestione delle calorie e l'accumulo dei grassi nel corpo.

come mangiare senza ingrassare

____________

____________

E' ovvio che tra una persona e l'altra vi sono differenze, giacché ogni persona costituisce una combinazione unica di innumerevoli elementi. L'età, il sesso, lo stile e le abitudini di vita hanno un'indubbia incidenza. E' infatti evidente che una persona che pratichi sport a livelli intensi (a scopo amatoriale o professionale) si trova, già solo in forza di ciò, a smaltire giornalmente un considerevole quantitativo calorico, differentemente da una persona sedentaria.
Resta il fatto che l'attività fisica (con annessa attività di smaltimento calorico) non è tutto, non è l'unico fattore.
Ho conosciuto, infatti, persone sportive (a livello amatoriale) che, pur praticando piuttosto assiduamente, mantenevano un considerevole sovrappeso; così come, al contrario, altre persone (tra cui io stesso) hanno mantenuto il peso forma pur trascorrendo anni senza praticare alcuna attività sportiva e senza sottoporre il corpo ad attività motorie superiori alla norma.

come mangiare senza ingrassare

Assodato che, pur nelle differenze individuali, l'attività fisica, pur importante, non è tutto, dobbiamo chiederci:

come mangiare senza ingrassare

a parità di alimentazione e di attività fisica, qual è il fattore che consente ad alcune persone di mantenere il peso forma?

____________

____________

Di fronte a siffatta domanda, molti degli autori, opinionisti e sedicenti esperti sul tema, si arrestano.

La risposta non è semplice e non è univoca, ma vi è, e ben può essere fornita da chi - come il sottoscritto - ha dedicato una vita allo studio dell'essere umano da un punto di vista olistico, ovvero secondo ogni prospettiva conosciuta (contemplata oppure ripudiata dalla scienza).

La risposta è: il metabolismo.

Non staremo a perderci nel fornirne definizioni astruse che ogni interessato potrà cercare più ampiamente tra le varie fonti a disposizione. Ci basti dire che è un insieme di processi (reazioni biochimiche) interni all'organismo con i quali vengono gestite le risorse nutritive.
Sono i processi di metabolismo che "assorbono" ed utilizzano le sostanze nutritizie del cibo trasformandole in energia.
A questo punto, però, risulta la necessità di chiedersi se e come il metabolismo di ogni persona possa essere "corretto" o modificato; in altre parole, se vi si possa influire al fine di ottimizzarne la regolazione.

L'inconscio ha un controllo sul metabolismo

Ne avrai sentito parlare a scuola, o su siti web e riviste cartacee. L'inconscio, questa "parte", o ancor meglio, questa "persona" che risiede dentro ogni essere umano e che, da dietro le quinte, ne condiziona le decisioni ed il carattere.

come mangiare senza ingrassare

Tanti sono i modi di definirlo, così come tante sono state le scuole di pensiero che hanno ritenuto di connotarlo in questa o quella modalità. Il punto fermo, il denominatore comune che si individua (e che l'esperienza conferma) è quello di vedere nell'inconscio un centro autonomo di coscienza e volontà interno alla persona, in grado di assumerne (in modo silente) il controllo, sia per quanto riguarda le scelte dell'io cosciente (decisioni, stile di vita, atteggiamento, carattere), sia per quanto riguarda la gestione dei processi dell'organismo, specialmente per tutto quanto non passi attraverso le funzioni volontarie (muscoli volontari, schemi motori, ecc) controllati dalla mente cosciente. Il battito cardiaco, la digestione, la salivazione, l'aumento o il calo della pressione sanguigna, sono tutte attività poste sotto il controllo, o quantomeno sotto l'influenza, di questo "centro volitivo".

come mangiare senza ingrassare
Lo è anche quel senso di sonnolenza e torpore che lentamente ci avvolge anche quando non vorremmo. Ad esempio: siamo a lezione e ci è necessario ascoltare attentamente la spiegazione, in quanto oggetto del prossimo imminente esame da affrontare; o ancora, siamo a colloquio con una persona di riguardo, specialista in un determinato settore, persona che noi stessi abbiamo cercato e a cui vorremmo - con la mente conscia - dedicare la dovuta attenzione e rispetto. Eppure, ecco che sul più bello, laddove la trattazione va al centro del tema, iniziamo a sbadigliare e a mostrare tutti quei piccoli segni non verbali che indicano un calo di attenzione e una modificazione dello stato di veglia, quasi come se ci stessimo addormentando. Gli sbadigli si susseguono, tanto che ce ne vergogniamo, ce ne scusiamo ed iniziamo a chiederci (anche a voce alta) quale sia la bizzarra ragione di tutto questo, proprio in un momento in cui abbiamo deciso (con la mente cosciente) e riteniamo (sempre con la mente cosciente) che ascoltare sia importante.
La mente cosciente, appunto, ha deciso e ritenuto questo. Evidentemente, in noi, vi era un'altra parte con cui non avevamo fatto i conti.

come mangiare senza ingrassare

Studi recenti confermerebbero quanto detto sopra. Dai lapsus freudiani (confermati dagli esiti delle terapie psicoanalitiche che lo stesso Freud gestiva) a numerose altre prove svolte anche con l'ausilio dell'ipnosi (che ha permesso all'ipnotista di dialogare direttamente con l'inconscio del paziente) è emerso che la sonnolenza, così come la caduta con incidente, la dimenticanza o anche il malore improvviso (talvolta istantaneo, talvolta cronico) sono stati processi comandati ed attuati dall'inconscio al fine di impedire la deliberazione della mente conscia della persona, per il "nobile" intento, dello stesso inconscio, di "proteggere" qualcosa ritenuto importante.

Come detto, l'inconscio ha un peso anche nella gestione del metabolismo.

Valgano due indicazioni a titolo di esempio.

I tibetani e il Tummo (Fuoco Sacro)

In Tibet, da secoli si insegna una meditazione (di cui mi trovo ad essere anche insegnante, in qualità di gTumo Master) che permette di liberare considerevoli quantità di calore, tanto da riuscire ad asciugare un lenzuolo bagnato avvolto attorno al corpo o a sciogliere la neve meditando nudi all'aperto.
Secondo la prospettiva orientale, il calore sarebbe prodotto dall'energia Tummo (o gTumo), risiedente nell'addome, pochi centimetri sotto l'ombelico. La pratica meditativa, implicante visualizzazione, respirazione ed apposite contratture muscolari, permetterebbe a tale "Fuoco" di risvegliarsi, alimentarsi e salire nel corpo fino ad assumere una manifestazione fisica (calore tangibile e misurabile).

come mangiare senza ingrassare come non ingrassare
Ciò che la scienza può rilevare a riguardo, è che il corpo di molti di questi monaci riesce realmente a raggiungere uno stato di iperpiressia (in altre parole, la temperatura si alza, come se la persona avesse la febbre, ma il processo è totalmente voluto e controllato, tanto da cessare non appena terminata la meditazione).

come mangiare senza ingrassare come non ingrassare
Iperpiressia (temperatura più alta del normale) significa che, dal lato fisico, necessariamente vengono impiegate e bruciate più calorie. E da ciò consegue che, in una persona che praticasse la meditazione Tummo per diverse ore al giorno, non residuerebbero avanzi energetici da conservare attraverso la produzione di grassi, in quanto tutta l'energia entrata attraverso il cibo sarebbe bruciata nella produzione di calore.

In tal caso, il metabolismo è aumentato (durante i momenti delle pratiche), e ciò è avvenuto tramite una tecnica in cui l'innesco è dato dalla volontà cosciente, che viene assecondata dai processi metabolici dell'organismo. Vi è accordo tra conscio ed inconscio, anche probabilmente per le forti valenze simboliche legate al sacro che la meditazione Tummo porta con sé.

come mangiare senza ingrassare come non ingrassare

Chi si è sposato e accasato, spesso tende ad ingrassare

Hai mai fatto caso a questo? Non avviene ovviamente in tutti i casi, ma molto più frequentemente di quanto si possa pensare se non si è svolta un'apposita indagine.

come mangiare senza ingrassare come non ingrassare

Ho conosciuto personalmente individui che sono giunti alla soglia dell'età adulta (all'incirca, trent'anni).

come mangiare senza ingrassare come non ingrassare
Negli anni adolescenziali e di gioventù, avevano vissuto periodi da single, esperienze occasionali e storie di varia durata. La loro forma fisica era stata, tutto sommato, gradevole e abbastanza corrispondente al peso forma (pur, magari, con alti e bassi).

come mangiare senza ingrassare come non ingrassare
E' avvenuto, per ognuna di queste persone, il momento in cui prendere la decisione di sposarsi. Atto che - per la tradizione di usi e cultura da cui provenivano - significava anche un "mettersi a posto" (termine letteralmente usato), "sistemarsi" (idem), e comunque, rientrare e armonizzarsi con un modello sociale diffuso, secondo il quale ogni ragazzo/a, ogni figlio/a, raggiunta una certa età, dovrebbe non soltanto rendersi autonomo/a, ma anche accoppiarsi e formare una famiglia.

Ebbene: una volta avvenuto il matrimonio (spesso preceduto da un lungo fidanzamento, costituito da plurimi incontri con i genitori del partner, da piccole crisi ed indecisioni di coppia e da momenti forti volti a compensarle).... una volta suggellato il legame, specialmente se in forma pubblica, religiosa e di fronte a centinaia di invitati coinvolti... che accade?

La persona ingrassa.

come mangiare senza ingrassare come non ingrassare

Nel momento stesso in cui ci si toglie un peso (un po' per accondiscendere ai modelli diffusi, un po' per accontentare i genitori che hanno sempre criticato quel figlio o quella figlia che non si sistemava, un po' per aver dovuto "lavorare" per bene quella relazione, con intrighi e seduzione, fino ad arrivare al gran giorno) è come se l'inconscio sapesse che qualcosa non è più necessario.

Fino a quel momento, era necessario stare nel mondo mantenendo un determinato aspetto fisico, che per moda, vuole essere magro.
L'inconscio collaborava (in modo silente) intervenendo sul metabolismo. Tenendo probabilmente la temperatura corporea un poco più alta, mantenendo i battiti del cuore su una certa frequenza, aumentando contratture muscolari e gesti involontari di mani, gambe e piedi (anche sotto i tavoli; si dice che tali movimenti, continuati nell'intera giornata, abbiano un notevole potere di dispersione energetica e quindi calorica).
L'operazione ha contribuito alla realizzazione del tutto. La persona è piaciuta, anche fisicamente. Il matrimonio vi è stato. Una nuova stagione si apre (o quantomeno, questo è il panorama che si profila). Si può pensare alla vita nel focolare domestico e, semmai, all'esperienza di avere e crescere bambini.

Cosa nota un osservatore esterno? Che una, o entrambe le persone della coppia, iniziano a prendere peso. Talvolta in pochi mesi.

come mangiare senza ingrassare come non ingrassare

Essere magri non è più sentito (inernamente) così importante. Di fatto, tanti processi che evidentemente costavano qualcosa all'organismo, vengono abbandonati.

La persona, se interpellata, risponde con imbarazzo di essersi accorta dell'aumento di peso e con rammarico ammette di non trovarne né cause né rimedi.

E' il proprio inconscio ad aver deciso. Di "mollare" un lavoro non più necessario e di fare assumere al corpo una nuova forma, con più grassi sotto la pelle, a protezione del corpo da traumi, a protezione dal freddo, e come riserva di sicurezza a fronte di eventuali periodi di carestia. E se tutto questo è antiestetico per le mode e gli schemi sociali dominanti, ancora meglio: se il rapporto d'amore nella coppia è solido e basato su elementi che vadano oltre il corpo (specialmente se si diventa genitori), questo calo di attrattività contribuirà a mantenerlo, evitando flirts ed rischi di esperienze sessuali esterne alla coppia che potrebbero destabilizzarla.

come mangiare senza ingrassare come non ingrassare

Che è accaduto? Il metabolismo si è abbassato. L'inconscio ha agito sui regolatori del metabolismo basale e degli altri meccanismi che regolano il dispendio di risorse. La conseguenza? A parità di nutrizione, gran parte di ciò che è stato introdotto non è stato energeticamente utilizzato, e quindi è stato immagazzinato nel corpo sottoforma di grasso.

Ci hai mai fatto caso? Eppure tutto torna.

Nuovamente, allorché (per altre ragioni) la coppia inizi a disgregarsi, e una delle persone senta di nutrire interesse a rimettersi in cerca di un partner, ecco che miracolosamente la forma fisica ritorna. Il peso scende (anche in forza di cure dimagranti o estenuanti attività fisiche), tanto che sembra di rivedere la stessa persona come fosse tornata adolescente.
Il suo inconscio ha approvato la decisione, ed ecco i risultati. Il metabolismo si alza nuovamente.

come mangiare senza ingrassare come non ingrassare

Gli organi e le cellule hanno una loro coscienza

Tale asserto è ormai proclamato da numerose correnti del sapere che hanno studiato l'uomo secondo diverse prospettive.
Per chi si occupi della materia olistica, questo aspetto è - ad esempio - affrontato da Vianna Stibal nel proprio programma "Theta Healing". Ne parla, in ambito un po' diverso, Bruce H. Lipton, nel libro "La biologia delle credenze".

come mangiare senza ingrassare come non ingrassare

Senza appesantire con citazioni e trattazioni accademiche, andremo anche stavolta all'essenziale.

"Il subcosciente è il fondamento della materia"

“Ogni singola parte del corpo è dotata di coscienza ed anima”


Queste due affermazioni (la prima attribuita al lavoro di Sri Aurobindo e della compagna Mère, la seconda alla conoscenza delle donne nella medicina indigena) ben si prestano ad aprire la trattazione di un tema così interessante e al contempo fondamentale per il benessere della vita di tutti in questa era.

Le cellule costituiscono la materia di cui il nostro corpo è fatto, ma esse contengono anche, evidentemente, un elemento vitale, poiché esse sono viventi, e ciò che si sa un po’ meno, un elemento mentale. Questa coscienza delle cellule del corpo è la coscienza più elementare nell’essere umano.
Emerge, altresì, come la materia sia direttamente legata all'inconscio, per mezzo del subconscio (una struttura che si trova appena al di sotto della consapevolezza, e che, proprio in forza di tale vicinanza, talvolta può riemergere, come accade con un ricordo svanito che improvvisamente si ripresenta, magari rilevando la vera causa di uno stato di ansietà presente da giorni).

Siccome la materia è direttamente relegata all’Inconscio attraverso l’intermediario del Subconscio, la coscienza delle cellule è di gran lunga la più difficile da trasformare, da divinizzare.
Così si esprime Mirra Alfassa (1878 - 1973, chiamata Mère ovvero La Madre), compagna spirituale di Sri Aurobindo, impegnata nello sviluppo della tecnica dello Yoga Integrale:
come mangiare senza ingrassare come non ingrassare
C’è una coscienza nelle cellule: è ciò che noi chiamiamo – coscienza fisica – ed essa è interamente relegata al corpo. Questa coscienza ha molte difficoltà a cambiare perché sta sotto l’influenza della suggestione collettiva che è assolutamente opposta alla trasformazione. Si deve quindi anche lottare contro questa suggestione collettiva – non solo contro la suggestione collettiva del presente, ma contro la suggestione collettiva che appartiene alla coscienza terrestre nel suo insieme, la coscienza umana terrestre che risale alla primissima formazione dell’essere umano. Questa suggestione deve essere superata prima che le cellule possano essere spontaneamente coscienti della Verità, dell’Eternità della materia” (conversazione del 6 gennaio 1950)
come mangiare senza ingrassare come non ingrassare
E ancora:
come mangiare senza ingrassare come non ingrassare
Affinchè questa trasformazione riesca, tutti gli esseri umani – e pure tutti gli esseri viventi compreso il loro ambiente materiale – devono essere trasformati. Diversamente le cose resteranno come sono: un’esperienza individuale non può cambiare la vita terrestre. Questa è la differenza essenziale tra la vecchia idea della trasformazione – e cioè divenire coscienti dell’essere psichico e della vita interiore – e la trasformazione come noi la concepiamo e ne parliamo. Non è solo un individuo o un gruppo di individui, e neanche tutti gli individui, ma la vita – la coscienza globale di questa vita più o meno sviluppata – che deve essere trasformata. Senza questa trasformazione noi continueremo ad avere la stessa miseria, le stesse calamità e le stesse atrocità nel mondo. Qualche individuo vi sfuggirà grazie al suo sviluppo psichico, ma la massa generale resterà nello stesso stato di miseria” (ibidem)

Riconoscere che la coscienza stia nelle cellule non è cosa semplice per chiunque. Postula l'aver lavorato una vita in qualità di ricercatori, vuoi nel campo della scienza, vuoi in quello speculativo-filosofico, vuoi in campo olistico tramite il lavoro con la meditazione e l'energia (questo è il mio caso).

come mangiare senza ingrassare come non ingrassare

Trattasi di realizzazioni difficili anche da argomentare (per quanto si tenti di farlo tramite il racconto di sperimentazioni sull'attività cellulare e sui vegetali, atte a dimostrare che le cellule, di per se stesse, hanno propri meccanismi "intelligenti" di reazione).

come mangiare senza ingrassare come non ingrassare

Non voglio, per questo motivo, pormi nel ruolo di mentore con la pretesa di fornirti la dimostrazione di ciò. Mi limito a riaffermarlo, proponendoti di acquisire l'affermazione come un postulato: la coscienza è ovunque, anche nell'atmosfera, ed anche nello spazio, tanto che permette ad una stella lontanissima di essere vista dalla retina del nostro occhio. Dal momento che la coscienza è ovunque, è presente anche nell'atomo, nella molecola, in ogni cellula, e quindi nelle cellule del nostro corpo così come nei suoi organi ed apparati.

come mangiare senza ingrassare come non ingrassare

Così come, nella persona, vi è una mente che idea e decide, vi è un apparato di emozioni che "carica" le esperienze e mette entusiasmo nelle decisioni, e vi è il corpo (materia) che agisce, così i rapporti possono funzionare anche nell'intervenire su cellule, organi, apparati e sistemi del proprio corpo.

Parlare alle cellule del proprio corpo è possibile e può fornire buoni risultati in molti casi, purché la persona (eccettuato il caso di un'enorme predisposizione iniziale) abbia la pazienza e la perseveranza di imparare il metodo, iniziando dalla meditazione e dalla concentrazione dell'attenzione e della volontà.
come mangiare senza ingrassare come non ingrassare

____________

____________

Quali strumenti a disposizione?

Una volta assodato che il metabolismo gestisce la "banca" delle calorie, e che tale processo è controllato dall'inconscio e contemporaneamente dall'intento presente in ogni cellula, organo ed apparato del nostro corpo, si profilano due modalità di lavoro alternative a quelle fino ad ora proposte:

1. Meditazione ed auto-ipnosi per parlare al proprio corpo e prendere contatto con il proprio inconscio

Entrando in stati particolari di coscienza (già semplicemente in onde alfa), è possibile ritirarsi "al di quà" delle continue distrazioni e del chiacchiericcio della mente conscia, per rifugiarsi in un Luogo di Consapevolezza e di Pace in cui le cose sono più chiare. Da qui è possibile:

a) inviare messaggi al proprio corpo, interamente inteso, così come alle singole cellule come agli organi come agli apparati (ad esempio, l'apparato digerente)

 

b) prendere contatto con il proprio inconscio e parlargli.

come mangiare senza ingrassare come non ingrassare

I suddetti lavori possono essere fatti anche a mente sveglia. Per quanto riguarda i messaggi al corpo, anche di fronte a uno specchio, mentre per il dialogo con l'inconscio, in molti casi si può rivelare utile lavorare con il pendolino.

come mangiare senza ingrassare come non ingrassare

2. L'ipnosi

Un'alternativa - probabilmente più rapida nella realizzazione - è affidarsi ad un soggetto che pratichi tecniche rientranti in quella pratica definibile "ipnosi".
L'ipnosi "ufficiale" e dichiaratamente terapeutica è, per volontà legislativa, riservata nel nostro Paese ai medici e a psicoterapeuti laureati in psicologia che abbiano terminato la scuola di specializzazione in psicoterapia. Nondimeno, il panorama da tempo è cambiato, e grazie all'incessante aumento di cultori di discipline olistiche ed esoteriche, è emersa la figura dell'operatore olistico (anche nella forma del counselor), il quale ha la facoltà di attuare tecniche volte al benessere della persona, comprensive di procedure di rilassamento guidato e di viaggio all'interno della propria coscienza che, in definitiva, possono venire a coincidere con le tradizionali tecniche ipnotiche (delle quali l'operatore olistico possiede comunque la piena conoscenza).

L'ipnosi, più rapida a realizzarsi, non è per questo priva di possibili ostacoli. Occorre anche in questo caso l'accordo di mente conscia ed inconscio nella persona che decida di sottoporvisi. Così come è necessario che si instauri un rapporto di stima e fiducia nei confronti del soggetto che la praticherà.

Ove le condizioni di base ricorrano, effettuato un colloquio preliminare e quindi qualche test per sondare quanto la persona sia ipnotizzabile e con quali tecniche, si passerà alla parte pratica. Tramite la guida dell'operatore, il soggetto entrerà in stato di trance (una condizione naturale, in cui la mente entra più volte durante la giornata) che consente un accesso diretto ai contenuti dell'inconscio senza la continua attività sabotatrice della nostra mente conscia con il proprio vaglio critico.

L'ipnotista sarà quindi nella possibilità di dialogare con l'inconscio del soggetto, ricostruire pezzi di storia tenuti segreti o rimossi dalla memoria cosciente, conoscere quindi l'esistenza di forti dolori quale causa profonda di determinati malesseri, e sondare le intenzioni profonde dell'inconscio con riferimento alla gestione del metabolismo. Potrebbe (è solo un'ipotesi) emergere infatti che, per qualche ragione particolare, l'inconscio della persona ha deciso di mantenere il metabolismo basso e di provocare un continuo aumento ponderale (così come, al contrario, potrebbe emergere la motivazione opposta in una persona anoressica o bulimica).

Scoprire la causa profonda sarà essenziale (così come è essenziale che l'operatore non si fermi alla prima causa, laddove possa ragionevolmente arguire che sotto quella causa apparente ve ne siano altre ancora celate, e che saranno da individuare). Solo a tal punto si potranno mettere in atto misure (talvolta istantanee, talvolta consistenti in un percorso) volte a "riparare" il problema, a sciogliere il nodo creatosi nell'inconscio (di cui la persona con la propria mente conscia poteva essere assolutamente inconsapevole) per tornare nel pieno della possibilità di Scegliere.

Laddove si raggiunga chiarezza interiore, si sciolgano gli eventuali nodi traumatici presenti e si torni ad avere un accordo tra conscio ed inconscio, sarà possibile (già anche durante la seduta ipnotica) richiedere all'inconscio e concordare con esso un aumento del metabolismo della persona e l'innesco di ogni processo che possa auto-regolare il consumo calorico a prescindere dal come e dal quanto si mangi. Esattamente come alcune persone sanno fare in modo innato dalla nascita.

____________

____________

Vi è stato chi, timoroso di sottoporsi ad un intervento chiurgico, si è posto (per intuizione propria, senza suggerimenti né conoscenze precedenti in tal senso) di fronte allo specchio per un'intera notte affermando di stare bene, e la mattina dopo si è visto diagnosticare la sparizione del disturbo senza più necessità dell'intervento. Così come si narra il caso di una signora che, continuando a visualizzarsi più alta di statura (desiderando quasi morbosamente essere più alta) guadagnò effettivamente, alla successiva misurazione, cinque centimetri di altezza.

come mangiare senza ingrassare come non ingrassare

Ove vi sia l'accordo di conscio ed inconscio, si aprono nella persona doni e capacità che normalmente restano sopite nell'essere umano. Per quanto riguarda i miei studenti, molto spesso si trattava di chiaroveggenza che si manifestava all'improvviso (mi occupavo, come anche ora, di Reiki ed energie sottili). Ma i racconti sopra citati (di cui il primo ascoltato direttamente) dimostrano come non vi siano limiti alle potenzialità di un essere umano.

come mangiare senza ingrassare come mangiare senza preoccuparsi di ingrassare

Avverti il problema del sovrappeso e/o l'ansia per doverti continuamente porre dei limiti alimentari?

come mangiare senza ingrassare

Ebbene, sappi che gli stessi strumenti sono anche a tua disposizione. Puoi utilizzarli anche tu.

come mangiare senza ingrassare

 

come mangiare senza ingrassare come non ingrassare

Mi presento

Mi chiamo Alessandro Segalini (più conosciuto con lo pseudonimo Shiayvam Atothas), vivo ed opero a Milano.
Pur laureato presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore, non sono un medico e non sono uno psicoterapeuta. Mi occupo però dell'animo umano da oltre un decennio, accompagnando persone in percorsi di crescita, collettivamente ed individualmente.
Pratico ed insegno in autonomia il Reiki ed altri percorsi psico-spirituali oggi rientranti nella materia olistica (tutelata dalla legge n. 4/2013) nella realtà che ho simbolicamente denominato Amethyst Dharma Center.
Tra le qualifiche che ho acquisito vi è, comunque, quella di istruttore di Fitness. Conosco quindi il corpo e come una seria attività fisica possa essere di aiuto, così come ne conosco i limiti.

come mangiare senza ingrassare come non ingrassare
Non intendo certamente illudere chi legge, né garantire ad ognuno che le pratiche sopra indicate potranno risolvere completamente il problema del peso, ma sicuramente l'atto del decidere di provare a conoscerle e sperimentarle, sarà un'esperienza che consentirà di acquisire potenti strumenti che contribuiranno ad andare nella direzione desiderata.

mangiare senza ingrassare mangiare senza ingrassare come mangiare e non ingrassare

Shiayvam Atothas
(Dott. Alessandro Segalini)

_____

Vuoi imparare come fare? Vuoi provare l'ipnosi per l'alimentazione?

Sono a Milano, disponibile ad incontrare - per un colloquio conoscitivo - chiunque, mosso dal proprio sentire, voglia conoscermi e saperne di più.
Puoi contattarmi a tal fine attraverso l'indirizzo email: reikimilano@alice.it o ai recapiti che trovi indicati a fondo pagina.

_____

Potrebbe interessarti anche leggere questi altri miei articoli:

Anoressia. Come guarire con un approccio olistico (si aprirà nuova finestra)
Innamorarsi del proprio idolo, ovvero di un attore o di un cantante. Le cose da sapere
L'eggregora: quando le energie del collettivo prendono il controllo delle persone
Le emozioni: come gestirle

come mangiare senza ingrassare come alzare il metabolismo basalee si fa a leggere le carte

>>Torna all'indice "Articoli">>

I miei strumenti di divulgazione

Di questi tempi, ogni persona, quantunque possa ritenersi pura e nobile negli intenti, non può essere di grande aiuto verso gli altri allorché nessuno sappia della sua esistenza.

Conoscere, farsi conoscere, comunicare all'esterno le proprie proposte, è pertanto qualcosa di indispensabile.

Questa pagina rappresenta la mia scuola:

 

Questa pagina è il mio profilo pubblico:

 

Ove tu abbia apprezzato i contenuti di questa pagina, ti rivolgo l'invito a seguirne almeno una. Apponendo un "mi piace", mi aiuti a sostenerla e resti contemporaneamente aggiornato/a su eventi e proposte.

 


mangiare senza ingrassare mangiare senza ingrassare come mangiare e non ingrassare

Dorje Shiayvam Atothas

(Dott. Alessandro Segalini)

 

 

Tantra Master

Grand Master Reiki  (18° liv.)

 

Founder of Amethyst Yoga

 

Listed in the "Teachers" page (presence in the world) of the World Yoga and Ayurveda community

http://www.worldyogayurveda.net

 

Affiliated to the European Yoga Federation

www.europeanyogafederation.net

 

Facebook:

Alessandro Segalini - www.facebook.com/amethystyoga
Alessandro Segalini (page) - www.facebook.com/alessandrosegaliniofficialpage


Youtube:
Amethyst Yoga Channel -
https://www.youtube.com/user/Atothas77

 

Tantra official website:

www.tantramilano.altervista.org

 

e-mail: reikimilano@alice.it

 

Milano
 

Cell. (Dott. Segalini): 3391615161

come si fa a leggere le carte

come mangiare senza ingrassare

come mangiare senza preoccuparsi di ingrassare

Home Cos'è Reiki Storia del Reiki Trattamenti Corsi Reiki Ayurveda Reiki Corsi a distanza Amethyst Yoga Meditazione Tutti i corsi Letture consigliate Articoli Pratica Reiki FAQ - Domande L'insegnante Privacy Contatti

come mangiare senza ingrassare

come alzare il metabolismo basale

alzare il proprio metabolismo

mangiare qualsiasi cosa senza ingrassare

come mangiare senza ingrassare

mangiare senza preoccuparsi di ingrassare

mangiare senza ingrassare calorie metabolismo

come bruciare calorie e alzare il metabolismo

mangiare senza ingrassare

parlare alle cellule del proprio corpo

come mangiare senza ingrassare come non ingrassare

come mangiare senza ingrassare come non ingrassare

come mangiare senza ingrassare come non ingrassare

come mangiare senza ingrassare come mangiare senza ingrassare

come mangiare senza ingrassare come mangiare senza ingrassare

come mangiare senza ingrassare come mangiare senza ingrassare

come mangiare senza ingrassare come mangiare senza ingrassare

come si fa a lemangiare senza ingrassare mangiare senza ingrassare come mangiare e non ingrassareggere le carte