Home
Cos'è Reiki
Storia del Reiki
Trattamenti
Corsi Reiki
Ayurveda Reiki
Corsi a distanza
Amethyst Yoga
Meditazione
Tutti i corsi
Letture consigliate
Articoli
Pratica Reiki
FAQ - Domande
L'insegnante
Privacy
Contatti

meditazione

meditare

meditazione

meditare

meditazione

cos'è

meditazione

cos'è

La meditazione

Cos'è e come iniziare a meditare

 

Pagina 3 di 3

_______________________________________________________________

Posizione di questa pagina:

        Articoli

              Meditazione

                      Cos'è la meditazione e come iniziare a meditare - Pag. 3 di 3

_______________________________________________________________

 

 

La meditazione da seduti.

 

Eccoci giunti a spiegare la tecnica - o, più correttamente, una delle innumerevoli tecniche ad oggi insegnate - che viene usualmente praticata da una persona che, nel linguaggio comune, pratichi la meditazione.

 

Una delle pratiche più semplici è la meditazione sul respiro: tale pratica alimenta sia la concentrazione che la consapevolezza.

E' il metodo che secondo la leggenda condusse il Buddha all'illuminazione, ma che ha anche trovato un uso più mondano nella psicoterapia e nella medicina comportamentale come tecnica per rilassarsi profondamente.

meditazione corso online - iniziare a meditare - cos'è la meditazione

Come meditare

Per cominciare, trova una posizione comoda a schiena eretta, pur senza sforzarla.

Sopra la sedia puoi mettere anche un cuscino. E’ importante cercare di eliminare o attenuare il più possibile ogni disagio di carattere fisico (fastidio, dolore) per quanto ci è possibile.

Ora, porta la tua consapevolezza sul tuo respiro, notando ogni inalazione ed esalazione. Puoi osservare il respiro sia sentendo le sensazioni alle narici sia notando l'alzarsi e l'abbassarsi del tuo ventre mentre respiri.

Cerca di essere consapevole di ogni respiro per la sua intera durata: l'intera inspirazione, l'intera espirazione.

In questa meditazione, non cercare di controllare il respiro, ma limitati ad osservarlo. Se il tuo respiro diviene più leggero, lascialo essere leggero. Se diviene più veloce, assecondalo: potrebbe indicare che nei respiri precedenti avevi rallentato eccessivamente ed è necessario ristabilire l’equilibrio nel corpo, oppure l’equilibrio deve ripristinarsi ai livelli emozionali e mentali: l’essere umano, in tutti i suoi livelli, è molto complesso e non è infrequente che nella meditazione si “smuovano” contenuti e cariche emozionali che avevamo relegato nell’inconscio. Va tutto bene. E’ l’inizio di un grande cammino. Lascia che sia.

Analogamente, asseconda il tuo respiro se diviene più lento. Il respiro si regola da sé. Mentre mediti, il tuo lavoro è semplicemente quello di esserne consapevole: stai meditando e hai scelto di meditare osservando il tuo respiro. Tutto qui.
Ogniqualvolta noti che la tua mente si è distratta, riportala gentilmente sul tuo respiro.

La meditazione - come iniziare a meditare - corso online

Una modalità alternativa sarà quella (sempre mantenendo la posizione seduta a schiena dritta) di utilizzare il pranayama (controllo del respiro) come già descritto sopra. meditazione come meditare

Inspirazione, trattenimento del respiro, espirazione. meditazione come meditare

La tua attenzione (ed energia) sarà diretta sia al “sentire” il respiro, sia a mantenerne il controllo.

Con il tempo, riuscirai a rallentare il ritmo, arrivando ad effettuare anche soltanto 3 o 4 inspirazioni al minuto.

Durante la meditazione, il tuo patto con te stesso sia quello per cui ogni altra cosa al di là del tuo respiro - pensieri, progetti, ricordi, suoni, sensazioni - è distrazione e non ci dovrà coinvolgere.

In realtà, nella vera Realtà, sei Presenza, pura Presenza.

Per questo corso base, siano sufficienti queste nozioni.

Dorje Shiayvam Atothas

 

Torna a pagina 1

 

Torna all'indice degli articoli

 

 

VAI ALLA HOMEPAGE DI QUESTO SITO