Reikimilano

The International University of Reiki, Yoga and Energetic Massage

Amethyst Dharma Center

Milano (Italy)

HOME

REIKI

TRATTAMENTI

CORSI

Reiki - cos'è  Il Reiki Reiki

Amethyst Reiki

CLICK HERE FOR ENGLISH

Livelli: 3

Simboli: 3 (nel Secondo Livello) + 5 (nel Terzo Livello)

Prerequisito minimo: primo livello Reiki (Usui / Komyo)

Fondatore: Dorje Shiayvam Atothas Vajrachārya (Alessandro Segalini) - 2009

 

Amethyst Reiki

Amethyst Reiki è parte del sistema Amethyst Yoga.

Nella storia dell'umanità, singoli individui, in diversi momenti e circostanze, hanno scoperto (spesso casualmente) una formula matematica o una determinata legge fisica.

Ma, a seguito di una banale riflessione, appare evidente come tali formule o leggi non siano nate nel momento della scoperta; esse sono esistite da sempre e necessitavano soltanto di essere riscoperte e messe in pratica. Allo stesso modo, altre leggi, formule, procedimenti e realtà esistono da sempre, ma sono ancora ignote all'umanità e soltanto in un futuro ancora sconosciuto potranno essere scoperte ed utilizzate.

Per quanto attiene alle Energie invisibili di guarigione (per ora non oggetto di studio da parte della scienza), le informazioni ricevute sono chiare. Da tempo i Maestri, tramite la canalizzazione, ci hanno rivelato l'esistenza di svariate sorgenti di Energia, ognuna con una propria lunghezza d'onda e determinate caratteristiche. Allo stesso modo, ci è stato insegnato come tali Energie possano risultare più o meno filtrate e quindi di diversa intensità, a seconda del piano nel quale si trovano a dover operare e della funzione che devono assolvere.

Anche diverse persone con particolari doti extrasensoriali ci hanno segnalato che è improprio parlare di un'unica Energia in modo indifferenziato, in quanto - a prescindere dal presupposto che esiste un'unica Sorgente dalla quale tutto origina - la loro percezione sottile avverte chiaramente l'esistenza di  innumerevoli energie, ognuna delle quali è da essi chiaramente sperimentabile con una propria intensità e con una propria lunghezza d'onda, spesso risultante dalla combinazione di altre frequenze.

Così, una persona dotata di una certa sensibilità energetica non incontra difficoltà nel riconoscere un trattamento Reiki eseguito utilizzando il metodo Usui / Komyo (ovvero quello tradizionale) da altro trattamento eseguito, ad esempio, con i metodi Violet Flame Reiki, Karuna Reiki, Kundalini Reiki o Vajra Tummo Reiki.

 
 

Quanto appena esposto porterà forse qualcuno a sorridere e  forse a replicare che questo modo di esporre e di concepire il reale è illusorio e distorto.

E' sicuramente vero che ogni concetto, ogni nome, ogni differenziazione ed ogni ruolo (in primis quello tra insegnante ed allievo e lo stesso concetto di "Maestro") è, in un certo senso, illusione, dal momento che tutto è Uno e quell'Uno è presente come un'olografia in ciascuno di noi, in attesa soltanto di essere ritrovato e portato a consapevolezza.

Ma è altrettanto vero che nel nostro qui e ora di esseri viventi e interagenti sul pianeta terra, questa realtà concreta (impastata di materia, mondo delle emozioni, piano mentale, regno minerale, regno vegetale, esseri umani ed ogni distinzione ad oggi conosciuta dalla scienza e non solo) è il nostro campo di azione. Proprio questi nomi, concetti, queste distinzioni, che vanno a confluire in usi e tradizioni (compresa quella dell'insegnamento da un maestro a un allievo) sono gli strumenti attraverso i quali esercitarci in questa grande palestra, proprio al fine di poterli trascendere elevando il nostro stato di consapevolezza e quindi vibratorio.

E' improbabile, se non impossibile, riuscire ad uscire da una gabbia senza l'umiltà di afferrare in mano e girare nella serratura la chiave che stava per terra una volta che sia stata trovata. Solo una volta al di fuori, acquisterà un senso il concepire quella gabbia come pura illusione. Infatti, ciò è vero, ma questa verità può essere "sentita" e sperimentata soltanto da chi da quella gabbia sia già fuoriuscito (ovvero, fuori dall'esempio, per chi abbia ottenuto la completa liberazione ed illuminazione, per l'Anima che abbia trasceso e superato non solo la vita terrena ma altresì ogni dimensione di Luce o Paradiso terrestre e si sia nuovamente unita alla Sorgente). Fino a quel momento, pur trovandoci tutti nell'adesso e nell'Uno, le "gabbie" nelle quali ci troviamo a lavorare, sono reali, così come reali e distinti sono gli strumenti di Luce con i quali lavorare (su noi stessi, anzitutto) per poterne uscire.

Quindi, riconoscere l'esistenza e le caratteristiche di energie differenti (pur sostanzialmente originate, come noi, da un'unica Fonte) e riconoscere l'importanza del ruolo di un insegnante che - talvolta richiedendoci di coltivare la pazienza per rispettare la sacralità di determinate tempistiche - possa aiutarci a ritrovare dentro di noi il Sapere, è la chiave per una completa reintegrazione nella Consapevolezza.

Amethyst Reiki è una parte del sistema Amethyst Yoga, utilizzabile anche senza mettere in pratica le tecniche del sistema completo.

Canalizza un'energia a spettro completo, ma, nell'insieme, con una "tonalità" sua peculiare, fino ad oggi non utilizzata.

In ordine di prevalenza, in tale Energia dovrebbero risultare presenti il raggio Viola (60%), il raggio Verde (20%) e - in misura minore - ogni altra lunghezza d'onda necessaria per il raggiungimento di determinati scopi.

Durante l'iniziazione (così come, solitamente, durante un trattamento o autotrattamento), le energie operano a doppio senso: una corrente di carattere "maschile", che, come Reiki, attraversa tutti i chakra ed i canali per raggiungere la Terra; una corrente "femminile", che (soprattutto agganciandosi alle piante dei piedi) effettua una pulizia dei canali, rafforza il radicamento a terra e contribuisce in maniera determinante all'effettuazione dei lavori che avvengono nei trattamenti avanzati.

Quali sono gli ambiti operativi dell'energia usata in Amethyst Reiki?

Con Amethyst, ad esempio, non è conveniente tentare di ricaricare pile ed altri tipi di batterie.

Amethyst si rivela poco soddisfacente anche per ricaricare il fisico dopo una giornata stressante. Se questa è la necessità, è saggia decisione utilizzare il Reiki Usui oppure il Kundalini Reiki.

Amethyst è finalizzato a penetrare, per "tagliare" ed introdursi in ogni struttura dell'essere multidimensionale che ogni persona è, si tratti del corpo fisico o dei corpi sottili (fino al livello causale o dell'Anima).

E' finalizzato, inoltre, a deprogrammare.

Che cosa può essere deprogrammato?

Convinzioni limitanti, spesso introiettate in tenera età a causa dell'osservazione dei nostri simili o dell'educazione ricevuta; ogni pensiero inconscio e comunque ogni schema che possa essere la chiave per attirare stati di coscienza disarmonici e ostacolanti, quali la collera e la paura.

Deprogrammazione a monte di ogni problema, anche di quelli presenti a livello mentale o emozionale con risvolti drastici sul piano fisico, i quali, se trascurati, possono portare alla morte.

La modesta sperimentazione effettuata in questo breve lasso di tempo, sembra mostrare la straordinaria duttilità di Amethyst Reiki nell'adattarsi ad ogni impiego. Per quanto non sia stato a ciò concepito, l'operato del raggio Verde si concentra sui problemi attinenti il corpo fisico, mentre l'energia del raggio Viola (che volutamente è presente in misura prevalente) consente di curare l'Anima, di guarire il Cuore e di armonizzare il vissuto del singolo essere umano con il proprio Karma, consentendo il rilascio di ogni pensiero forma o disarmonia energetica che non conduca verso la Luce; aspetti di importanza fondamentale anche per la guarigione di un problema fisico, se si riconosce che ogni patologia nel corpo trova la sua causa (più o meno remota) sul piano mentale ed in particolare in una mancata accettazione di un aspetto di sé, e che una guarigione su questo livello è la vera base nonché il presupposto necessario per un'autentica e definitiva guarigione sul piano fisico.

L'energia di cui si parla, tra l'altro, rivela a persone con doti extrasensoriali un proprio peculiare "sapore".  A differenza del Reiki metodo Usui, il ricevente non avverte calore. Amethyst Reiki trasmette un'energia "fredda".

Ma la mancanza della sensazione di calore (che potrebbe essere dovuta alla pressoché totale mancanza dei raggi infrarossi, che si ritengono presenti nell'Usui) non impedisce a quest'Energia di lasciare forti sensazioni del suo passaggio.

Dalle prime sperimentazioni, i riceventi riferiscono di avvertire brividi, da alcuni avvertiti come freddi, da altri percepiti in concomitanza con soffi di aria fresca in diverse zone del corpo.

Alcuni soggetti con problemi fisici, i quali hanno accettato di ricevere l'Amethyst a distanza oppure a contatto con la semplice imposizione delle mani sulle spalle, hanno riferito di avere immediatamente avvertito pizzicori e brividi nei punti precisi del corpo (spesso molto lontani dalle mani dell'operatore) affette dalla patologia.

Ciò è segno che - come si era voluto - Amethyst Reiki è in grado di individuare da sé, in modo quasi immediato, la zona affetta dal problema; quindi, a suo modo, in base a ciò che ci è consentito fare secondo le Leggi Cosmiche - questa energia tratta il problema.

Pare altresì che questa nuova energia, in modo automatico, procuri l'apertura dei chakra bassi e favorisca il radicamento a terra. Quasi tutti hanno avvertito brividi alle gambe e addirittura provenienti dai piedi e diretti alla testa, sia durante il trattamento che nei giorni successivi. Qualcuno ha avvertito anche un trattamento specifico sul primo chakra.

 

Un'avvertenza: anche questa forma di Reiki ha carattere ed impostazione spirituale; pertanto, chi intende praticarla, dovrebbe avere ben presenti i concetti esposti negli articoli di questo sito, dal momento che - consapevolmente o meno - si realizza un contatto e una collaborazione con Entità di Luce. Da me e dagli Esseri di Luce della Fratellanza Bianca che si sono prestati ad aiutarmi in questo lavoro, giunga ad ogni interessato questo dono che potrete apprezzare con la pratica e la cui efficacia sarà direttamente proporzionale al lavoro di autointrospezione che onguno sarà disposto a fare su di sé.

Amethyst

Amethyst

Amethyst Reiki non consisterà soltanto nelle iniziazioni a (e successiva possibilità di utilizzare) una determinata energia. Come sopra precisato, questo semplice sistema è parte di Amethyst Yoga, un metodo, volto prioritariamente al lavoro su di sé attraverso il rilascio emozionale e la deprogrammazione - rimozione di convinzioni, risposte condizionate, schemi, residenti anche nelle nostre memorie. Tutto quanto sedimentatosi nel corso del tempo e che ha finito con l'aumentare ulteriormente il nostro stato di separazione e di disconnessione dall'Uno.

Amethyst Reiki

AMETHYST

L'insegnamento è suddiviso in tre livelli.

Amethyst

Primo livello: consente di lavorare su se stessi e di usare l'energia per eseguire trattamenti a contatto secondo gli schemi e le posizioni del Reiki metodi Usui e assimilati (Usui Teate, Gendai, Komyo, etc), integrati da apposite manualità, comprendenti sfioramenti, sfregamenti, picchiettamenti e pressioni, manovre di massaggio tutte comprese nella prassi Reiki delle origini e poi espunte dai manuali.

Amethyst

Secondo livello: consente di lavorare a distanza e di compiere altri lavori "avanzati" sul DNA, sulla ricostruzione dei collegamenti con il Cosmo (cd. riconnessione) e altro.

Amethyst

Terzo livello: consente di insegnarlo e trasmettere iniziazioni ad altre persone.

 

Deve essere subito precisato che - richiamando i primi decenni della diffusione del metodo Usui - ogni livello sarà da considerarsi una tappa nel cammino di vita, un approdo, il segno di un reale cambiamento, un arrivo che rappresenta una ripartenza. Per questo motivo inizierò ad impartire unicamente i due livelli operatore (primo e secondo), riservandomi nel frattempo di recepire ogni ulteriore intuizione negli insegnamenti del Terzo Livello, che abiliterà anche ad insegnare questo sistema.

 

Amethyst Reiki non consisterà soltanto nelle iniziazioni a (e successiva possibilità di utilizzare) una determinata energia. Consiste in un metodo, volto prioritariamente al lavoro su di sé attraverso il rilascio emozionale e la deprogrammazione - rimozione di convinzioni, risposte condizionate, schemi. Tutto quanto sedimentatosi nel corso del tempo e che ha finito con l'aumentare ulteriormente il nostro stato di separazione e di disconnessione dall'Uno.

 

 

Seminari di Primo e Secondo Livello:

 

Durata: 4 ore circa.

Amethyst Reiki

Costo: € 80,00.

Amethyst Reiki

Per informazioni scrivete a reikimilano@alice.it

 

Ayurveda Amethyst Reiki

Il metodo che porta questo nome, è autonomo e più complesso. Comprende infatti:

1) canalizzazione dell'energia secondo il metodo Reiki Usui

2) canalizzazione dell'energia secondo Amethyst Reiki

3) massaggio, prevalentemente con finalità tonificante, decontratturante e di attivazione energetica.

Amethyst Reiki

I tre componenti sopra elencati vengono ad interagire a seconda delle necessità, in una seduta personalizzata per ogni singolo caso.

Amethyst Reiki

Il nome "Ayurveda" compare principalmente quale rimando al suo significato  (scienza della vita) e a tutta una filosofia di vita, dalle radici antichissime, che è cara al fondatore e traspare anche nella semplicità del sistema Ametyst Yoga, di cui l'Amethyst Reiki è parte.

Inoltre, tale termine indica la presenza - nei trattamenti - di passaggi di massaggio ayurvedico, nonché la possibilità di eseguire, al bisogno, la stimolazione dei punti marma (punti energetici di particolare importanza e con determinate funzioni).

 

Il trattamento Ayurveda Amethyst Reiki viene ad essere un momento di grande intensità, in quanto è richiesta - come in svariate sedute di massaggio, tra cui proprio l'ayurvedico, oppure il californiano - la nudità del corpo, che a sua volta presuppone un chiaro desiderio di sottoporsi alla seduta, un "salto" di consapevolezza nell'andare oltre i blocchi del pudore, e naturalmente un certo grado di stima e fiducia nell'operatore.

La seduta viene quindi ad essere un momento di intimità che unisce i benefici di un massaggio (tra i quali occorre ricordare l'effetto benefico del semplice contatto fisico su tutte le componenti della persona) con l'energia e l'elevazione di consapevolezza che normalmente si verificano durante una seria seduta di Reiki.

L'intero momento dell'incontro tra operatore e ricevente è, in definitiva, un rituale. Ciò che viene celebrato è il senso di Unità che è stato ricordato. Dal senso di unità derivano la fiducia e la stima reciproca e il desiderio di attraversare la barriera delle varie paure e dei vari programmi che attanagliano la maggior parte delle persone a vivere una vita tendenzialmente sempre uguale.

La luce bianca - come un prisma di cristallo esposto alla luce del sole ci può mostrare con immediatezza e semplicità - è scomponibile in (e quindi composta di) tante luci variamente colorate. Ciò significa che per ottenere il colore bianco, è necessario il contributo di tutti i colori e delle loro frequenze.

Per analogia, lo stesso discorso può essere trasposto sull'essere umano. Quindi, per ottenere, in ogni persona, la completezza (in altre parole: una totale apertura energetica), è necessario che tutte le frequenze (emanate dai diversi chakra, collegati ai vari ambiti della vita) siano attive.

Non si raggiunge questa condizione se si rimane in preghiera e meditazione, anche per diverse ore, mentre ci si rifiuta di prendere consapevolezza di numerosi programmi da cui si è letteralmente controllati. Chi - ad esempio - invoca la "purezza" di Reiki rifiutandosi di rimuovere anche soltanto alcuni indumenti laddove ne sia richiesto per la buona efficacia del trattamento, si trova succube di programmazioni relative ai concetti di "Luce", "religiosità", "spiritualità", in base ai quali è da rifiutarsi tutto ciò che riguarda la fisicità, in quanto ritenuto "sporco" e "peccaminoso"; oppure, in altri casi, ciò è segno che la persona si trova a vivere un conflitto lacerante nel rapporto con il proprio corpo, che non viene accettato per ciò che è, e viene quindi rifiutato.

Queste difficoltà, ove presenti, devono essere seriamente ed onestamente osservate e quindi affrontate, per essere quindi attraversate e trascese. La recita, anche per migliaia di volte, di un mantra o di preghiere, non si rivelano utili allo scopo e - in quanto tali - non aiuterebbero a proseguire nel cammino evolutivo. Il Sentiero (che, in definitiva, è uno solo) chiama a questo, e chi pratica l'Amethyst Yoga non si sottrae a questo aspetto di cura verso se stesso.

La scelta di quanto tempo dedicare all'esecuzione di manualità, le parti da privilegiare, il tocco ed ogni altro aspetto saranno concordati nel modo più utile ed opportuno laddove, nel rituale dell'incontro tra operatore e ricevente, si dissolva ogni diffidenza e si riesca a realizzare uno stato di completo abbandono. In tale momento, ogni timore è dissolto e non ha più una ragion d'essere; ogni senso di colpa è dissolto; ogni disappunto e risentimento è dissolto, perché l'operatore e il ricevente si trovano in uno stato di coscienza più elevato di quello quotidiano, e in tale condizione, ogni regola (sia essa tecnica, giuridica o etica secondo la morale comune, gli usi e i costumi) è stata trascesa.

In tale condizione, nella consapevolezza di essere tutti Uno, si sperimenta la libertà di semplicemente essere. Non più un "io" diverso e spesso contrapposto ad un "tu" talvolta visto come un avversario e talvolta come un importuno; non più un "io pretendo" o "io voglio"; non più nemmeno un "io sono", ma soltanto un'affermazione impersonale, senza soggetto: "Essere, da sempre e per sempre".

Questo il motto dell'Amethyst Yoga.

 

 

 

 

 

 

Facebook:

Amethyst Yoga Page - Clicca qui

Alessandro Segalini - Clicca qui

_________________

Youtube:

Amethyst Yoga Channel

_________________

E-mail: reikimilano@alice.it

Home Cos'è Reiki Storia del Reiki Trattamenti Corsi Reiki Ayurveda Reiki Corsi a distanza Amethyst Yoga Meditazione Tutti i corsi Letture consigliate Articoli Pratica Reiki FAQ - Domande L'insegnante Privacy Contatti

Cos'è Reiki
Cosa è, che cos'è

Trattamenti a distanza     Massaggio Reiki   -  Trattamenti Reiki

Trattamento Reiki esaminato da ogni punto di vista: il trattamento o massaggio Reiki in teoria e in pratica

trattament

Cos'è il Reiki - Cosa è Cos'è

Cos'è  Cosa è